Damiano Carrara dagli Stati Uniti a Bake Off Italia, è lui il terzo giudice

Damiano Carrara dagli Stati Uniti a Bake Off Italia, è lui il terzo giudice

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Notizia scritta da: god

Dolcissimo settembre. Riparte questa sera Bake Off-Dolci in forno, giunto alla quinta edizione. L’appuntamento con il talent-cooking-show è per le 21.10 su Real Time. L’obiettivo è scovare il miglior pasticcere amatoriale d’Italia.

Dolci e specialità d’alta pasticceria restano i padroni di casa al pari della conduttrice, la benevola e simpatica Benedetta Parodi. Saldi al comando della giuria Erns Knam, il “Re del cioccolato” e Clelia d’Onofrio, direttrice della rivista Cucchiaio d’Argento. Il terzo giudice di Bake Off Italia è una new entry: Damiano Carrara, pasticcere di 32 anni famoso negli Stati Uniti per aver partecipato ad alcuni talent di pasticceria, prima nel ruolo di concorrente, poi in quello di giudice inflessibile. Sostituisce Antonio Lamberto Martino.

Damiano Carrara promette di intenerire i cuori più gelidi come fossero cioccolato fondente sciolto a bagnomaria. Nato a Lucca il 22 settembre 1985, ha iniziato come bartender. Dopo un breve periodo a Dublino ha deciso di attraversare l’Oceano e andare alla conquista dell’America insieme al fratello minore. A Moorpark in California hanno aperto Carrara Pastries, la sua prima pasticceria a cui ne è seguita un’altra ad Agoura Hills.

Occhi blu, lingua tagliente da toscano doc, è già entrato nelle simpatie di Benedetta Parodi. Anzi, le ha “rubato” il detto “Dolci in forno” trasformandolo in “Dolci in bocca”. In un’intervista, si è sottoposto al gioco del “Se fosse un dolce, sarebbe…”: l’elegante Clelia D’Onofrio sarebbe un Saint Honoré, Knam un dolce fatto con ingredienti impossibili.

Damiano Carrara è la novità principale, ma rimarrete affascinati anche dalla nuova scenografia allestita nel giardino di Villa Annoni di Cuggiono, in provincia di Milano. Si tratta di un colorato e intenso omaggio alla pittrice messicana Frida Kahlo.

Infine cambia il meccanismo di reclutamento iniziale. Bake Off Italia 2017 partirà con un supercasting di 50 aspiranti pasticceri, provenienti da ogni parte d’Italia. In palio ci sono 16 posti per diventare concorrenti ufficiali di quest’edizione. Non cambia la struttura delle puntate. Tutte a tema e scandite da 3 prove: quella creativa, quella tecnica e la prova WOW.

 

Condividi l'articolo:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

» «

Hai delle domande su Damiano Carrara dagli Stati Uniti a Bake Off Italia, è lui il terzo giudice? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento